//
you're reading...
Ideas

Le interviste di Charles: oggi conosciamo Silvio


Silvio Illustrated by Riccardo Rosanna

Silvio
Illustrated by
Riccardo Rosanna

Silvio, Andrea mi ha suggerito di chiederti il dietro le quinte di “La misura imperfetta” come se solo tu ne conosca la vera chiave di lettura.

Non so perché ti abbia suggerito di tirarmi in ballo, quel ragazzo non finirà mai di stupirmi, ma visto che ci siamo ti racconterò un paio di cose. La prima è che Andrea, Davide e gli altri hanno corso bel rischio dando la caccia agli assassini del loro amico francese. Un’imprudenza che avrebbero potuto pagare molto cara, anche se non potevano certo immaginare di finire sulla linea di tiro di due pezzi da novanta dei servizi segreti internazionali.

Proprio quello che non mi ha voluto dire.

E lo credo bene. Andrea è un tipo coraggioso e intelligente, ma ha il difetto di sottovalutare i rischi, ogni tanto. Quando ci conoscemmo, ero sostituto procuratore a Roma, a un passo dalla pensione. Indagavo sull’omicidio del suo amico e mi fu subito chiara la portata della vicenda. La vittima era il capo della stazione dei servizi francesi in Italia, uno che sapeva il fatto suo, ma i criminali che lo avevano ucciso non erano dei dilettanti. Alcuni mesi dopo lasciai l’incarico per limiti di età, e con le dovute maniere provai a fargli capire a cosa stavano andando incontro, ma lui niente, non mollò.

A cose fatte si sarà reso conto del pericolo scampato.

Direi proprio di sì. Non c’è dubbio che poteva finire molto male. Tuttavia, devo riconoscere che la squadra che ha saputo mettere insieme Andrea è stata veramente eccezionale.

Sono stati anche fortunati.

La fortuna c’entra sempre, ma si sa, occorre saperla cogliere. Ecco, diciamo che Andrea e Davide sono stati abilissimi a sfruttare l’occasione che si è presentata. Per com’è andata a finire la partita fra Stakleton e Zylia, direi che hanno fatto un capolavoro.

Non voglio svelare quello su cui Andrea è stato abbottonatissimo. Vuoi farlo tu al mio posto?

Meglio non rovinare la sorpresa a chi non ha ancora letto “La misura imperfetta”, ma una cosa credo di poterla dire. Davide ha sfoderato capacità tecniche, sangue freddo e creatività non comuni. Mentre gli agenti segreti deviati di mezzo mondo si uccidevano fra loro senza pietà, lui studiava un piano per mettere le mani sui fondi neri di uno di questi signori. Non diciamo quanti, ma si è trattato di un sacco di soldi.

Ecco svelato il mistero: hanno rubato dei soldi a gente dei servizi segreti?

Proprio così, e puoi immaginare quanto sia stato contento chi li ha visti sparire dai propri conti. Non l’ha presa bene.

Quello che è successo dopo abbiamo deciso di raccontarlo ne “Gli Uomini del Mediterraneo”. Cosa mi dici di questa nuova storia?

Andrea decise di dare alla sua agenzia una nuova missione. In poche parole, l’idea è di organizzare truffe ai danni di grandi criminali per spogliarli delle proprie risorse economiche. Mi ha proposto di salire a bordo e mi sono lasciato convincere. Andarmene a passeggio tutto il giorno non è da me. Ad ogni modo, dal gran finale di “La misura imperfetta” sono trascorsi tre anni e, da allora, sono cambiate molte cose. La quantità di denaro di cui disponiamo per esempio. Ci permette capacità operative fuori dal comune.

Primo obiettivo?

Un certo Markus Niemann. Niemann è il numero uno della Life-is-a-war, un’azienda di software tedesca specializzata in videogiochi di guerra. I media accusano Niemann di utilizzare tecniche subliminali per indurre nei giocatori la dipendenza dai propri prodotti, ma sul suo conto circola il sospetto molto pià grave che sia alla guida di una formazione eversiva di stampo neonazista capace di operare su scala internazionale.

Un personaggio pericoloso questo Niemann.

Direi una vera mente criminale, ma con un notevole punto debole che consiste in un’ossessione per il mito di Atlantide piuttosto infantile. Il piano ideato da Andrea prevede di proporre al tedesco la visita alle rovine della città sommersa in cambio di un miliardo di Euro. Le rovine di Atlantide naturalmente non esistono, ma Niemann cade nella trappola. Sulle prime fila tutto liscio, finché all’improvviso le cose si mettono male e Niemann si rivela per quello che è, un tipo molto scaltro e letale.

Un nuovo rischio per Andrea e per tutti voi.

Non sarebbe un thriller, altrimenti.

Certamente e … come va a finire? (tentare non costa nulla)

Che giunge inaspettato l’aiuto di chi sarebbe dovuto essere il nostro peggiore nemico.

Vuoi dirci chi è …?

No, quello è il colpo di scena finale. Consiglio vivamente a tutti di leggere “Gli Uomini del Mediterraneo”.

A proposito, vogliamo spiegare perchè questo titolo?

La ragione del titolo è duplice. Da una parte, c’è il richiamo a un’affascinante tesi scientifica sulle origini dell’uomo. Uno degli aspetti più interessanti di questa storia. Ma per altri versi, il titolo vuole anche essere un tributo al doloroso capitolo umano dell’epoca in cui viviamo e che nella storia ha a che fare con alcune delle efferatezze di cui si è macchiato Niemann. Gli uomini che attraversano il nostro mare in cerca d’una speranza di vita per se stessi e per i propri figli, sapendo che in quel mare si può anche morire. Se per un attimo ci s’immedesima, se si pensa a quanto possa essere difficile partire sapendo che non si tornerà più indietro, allora si capisce. Quelli sono uomini che rappresentano l’essenza dell’umanità, immaginano il loro futuro e lo cercano con tutte le loro forze. Una lezione per tutti noi, credo.

Grazie Silvio.

Grazie a te.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Charles Indie

Languages

La misura imperfetta

Buy it on Amazon, soon!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: