//
you're reading...
Ideas

L’alzata


Il problema non è qui, è altrove. Il problema è sempre altrove. Altrove qualcuno ha creato un problema che mi mette in difficoltà. Sono stanco, non ce la faccio più e allora sapete che faccio? Dico basta, smetto di fare, incrocio le braccia e dico a tutti che bisogna smetterla, e devono dire basta pure loro. Se la smettiamo tutti, se la smettete tutti, nessuno creerà più i problemi che mi mettono in difficoltà e le cose andranno meglio. Si chiama “scaricabarile riflessivo” e differisce dallo scaricabarile normale perché nessuno ti sta dicendo che hai fatto male il tuo lavoro, te lo stai dicendo da solo e chiaramente cerchi il colpevole. È la catarsi.
Questo modo di ragionare sembra assurdo eppure va di moda. Cos’è un V-day se non un colossale scarica barile di massa? Una purificazione di massa? Ci riuniamo da qualche parte, citiamo tre problemi a caso, identifichiamo i presunti responsabili che li hanno prodotti e tiriamo una linea: quelli generano i problemi e noi lo subiamo. Il giorno dopo tiri fuori altri tre problemi e fa lo stesso gioco. All’infinito. Se scegli bene i problemi nessuno ci capisce niente.
Ascoltate le parole di Julio Velasco. Ascoltatele bene.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Charles Indie

Languages

La misura imperfetta

Buy it on Amazon, soon!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: