//
you're reading...
Ideas

Quale insegnamento viene dalla nostra storia evolutiva?


THO Project affronta il tema della evoluzione umana cercando di correlare tre campi della ricerca che riguardano la nostra specie. Il primo è quello genetico. Con il sequenziamento del genoma umano, annunciato il 25 giugno 2000, si è inaugurata una nuova fase della ricerca biologica nella quale abbiamo iniziato ad osservare i tratti genetici che ci differenziano dalle altre specie viventi e i meccanismi profondi attraverso cui l’ambiente influenza l’evoluzione. Viene poi quello sociale cognitivo che studia l’azione come ponte fra i fattori biologici ed emozionali interni e l’ambiente. Infine quello tecnologico, nel senso del Technium concepito da Kevin Kelly (“What technology wants“), l’insieme di ciò che non è biologico, né del tutto inerte, e che pur nascendo come artefatto della mente umana, sta progressivamente assumendo caratteri di “autonomia”, divenendo esso stesso parte dell’ecosistema in cui siamo inseriti. La principale affinità di queste tre prospettive sta nel tentativo di comprendere in che rapporti siamo con l’ambiente in cui viviamo e dal quale siamo continuamente modificati.

Quando è iniziato questo processo? Si tratta veramente di poche decine, o più estensivamente, poche centinaia di anni? Forse, potremmo perfino allungare l’orizzonte temporale ai dodici o tredicimila anni della nostra preistoria descritto da Jared Diamond (“Armi, acciaio e malattie“), ma anche così sarebbe solo un attimo perduto in un tempo lunghissimo, fatto di milioni di anni. Non viene la sensazione che manchino le fondamenta e che tutto sia in bilico, pronto a crollare da un momento all’altro? Proprio oggi, mentre stiamo attraversando una grande crisi economica e di sistema, il mondo ci appare improvvisamente fragile e la nostra civiltà appesa a un filo. Se l’uomo è così giovane nella storia evolutiva come siamo abituati a pensare, da dove potremmo trarre l’insegnamento e la speranza che non è veramente a rischio il nostro futuro di specie?

Se per ipotesi pensassimo che l’uomo, come altre specie in passato, vada incontro ineluttabilmente alla sua estinzione senza che la vita nel suo complesso ne abbia un danno, forse non sbaglieremmo, ma noi di THO Project non abbiamo questa visione negativa. Preferiamo immaginare, viceversa, che in passato, già almeno una volta, l’uomo abbia corso il grande rischio di non farcela, ma che è sopravvissuto. Ci interrogheremo, dunque, su una questione cruciale: se effettivamente discendessimo dai sopravvissuti dall’ipotetica città che abbiamo chiamato Leonia, in cosa saremmo diversi da loro? E cosa, nella sostanza, ci avrebbe insegnato la distruzione in cui incorsero?

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Charles Indie

Languages

La misura imperfetta

Buy it on Amazon, soon!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: