//
you're reading...
Uncategorized

NeetGeek, cioè?


NeetGeek é una specie di ossimoro. Vuole indicare una trasformazione, una traiettoria evolutiva, mettendo insieme due concetti opposti: dalla rinuncia ad avere un ruolo, alla sfida di realizzarsi in un’attività in cui si crede e che può (deve) generale valore. Non sarà facile, ma facciamo attenzione un attimo perché é molto importante: ci possiamo permettere di perdere per strada migliaia di giovani che hanno investito in anni di studio e che non trovano un lavoro in Italia? Retorica, si dirà. Certo che non ce lo possiamo permettere, e allora? Tutte le questioni sulla giustizia e la mobilità sociali sono note, qui lasciamole stare. Il punto é pratico, é economico. La capacità produttiva di 300 mila giovani, mal contata, vale circa l’1% di PIL. Una buona parte della crescita che manca. Il campo di applicazione é il web, ma la scala deve essere inevitabilmente globale. Occorrono idee, focalizzazione e capacità di organizzarsi e collaborare in progetti ambiziosi. NeetGeek é una mobilitazione.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Charles Indie

Languages

La misura imperfetta

Buy it on Amazon, soon!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: